"Il tossicodipendente non vuole essere tale."

Christian - graduate of Narconon

Questa frase di Ron Hubbard e' la prima frase che ho letto quando sono arrivato al Narconon. Sinceramente? Non l´avevo capita. 

Durante il programma, mentre facevo le prime assistenze avevo finalmente capito il senso di quella frase.

Rispecchiava molto cio' che sentivo dirmi da altri:

  • Io non sono tossico. Smetto quando voglio.
  • Non mi serve la comunità. Questo era quello che mi assorbivo tutti i giorni.

Voglio essere onesto con voi e dirvi la verità. La situazione per me era totalmente diversa…Era troppo tempo che gridavo aiuto per salvarmi da quel brutto incubo che aveva come protagonisti: 

  • Ansia,
  • Paranoie,
  • Odio,
  • Depressione,
  • Pazzia,
  • Insonnia
  • e Paura

Era una missione impossibile uscire da quella trappola chiamata: Eroina e Cocaina, che ormai aveva preso gran parte della mia vita, 12 anni di vita, lentamente mi mangiava il corpo, la mente e anche l´anima. La situazione era tragica… Ero un morto che camminava. Pesavo 65kg. Alto 1m 95cm. Uno scheletro. Non avevo più emozioni, non avevo più ragione di vivere.

Per quello ho detto che la situazione per me era totalmente diversa… Era un GAME OVER. Ero ormai un caso irrecuperabile. I miei genitori hanno fatto di tutto per trovare una soluzione. Ci hanno provato per tantissimo tempo. Alla fine anche loro stavano perdendo le speranze. Anche loro credevano che non ce l'avrei mai fatta.

Purtroppo e´cosi. Perdi le speranze quando vedi tuo figlio attaccato ad una pompa per respirare, dopo una mortale overdose di eroina. Perdi le speranze quando viene rimesso dall´ospedale e fa´subito un´altra overdose. Solo ora mi rendo conto di aver trascinato di forza la mia famiglia dentro la schiavitù della dipendenza. Che vergogna. Non c'era più speranza.

Mentre lottavo una guerra sanguinosa tra la vita e la morte ho visto una luce avvicinarsi ai miei occhi spenti e patinati. Quella luce era mio zio Graziano.

Era venuto fino a Stoccolma e mi stava portando l´ultimo gettone per la vita, che in questo caso, era un cellulare con in linea una chiamata.

Era un operatore del Narconon che mi parlava, nel giro di 5 minuti mi spiego´la soluzione. Era un programma di recupero tossicodipendenti molto efficace. Bene. Ok. Non avevo capito niente…non dormivo da mesi…capitemi ero troppo stordito. Come al mio solito rispondevo: Si Si Si Si Si. Cercavo di essere più cordiale possibile.

Ma nella mia testa pensavo: Sono ormai irrecuperabile, ma in questo momento accetto qualsiasi tipo di aiuto. Basta che non mi facciate più infilare quella maledetta spada nel Braccio. L'operatore del Narconon li´ ha capito che ero davvero disperato e disposto a ricevere aiuto e ha colto la palla al balzo dicendomi:

“Prendi subito l´aereo non cé più tempo da perdere”

Lo l´ho fatto. Il giorno dopo mi trovo al Narconon. Gli voglio dare una possibilità. Mi voglio dare una possibilità.

Durante la fase di astinenza non capivo niente ed ero scettico. Poi tra me e me pensavo " ma in cosi´poco tempo come potete pensare di salvare dalla tossicodipendenza un caso disperato come me dai…" E´letteralmente impossibile! Tra dubbi, reazioni fisiche e incertezze sono riuscito a passare la mia fase di astinenza Senza usare farmaci. In sole 2 settimane. Questo é un miracolo. Non ero sano da 12 anni. Non ci potevo credere.

Iniziavo a vedere dei risultati positivi e questo mi rendeva troppo felice. Era il momento di entrare in sauna, da me chiamata “L´amplificatore”, l´amplificatore di tutte le emozioni, sensazioni e reazioni. Mentre attraversavo quel momento difficile, non appena ho iniziato la sauna ed ho iniziato a socializzare con gli altri studenti, iniziavo ad accorgermi di tenere alle persone, stavo facendo le mie prime sane amicizie.

Intanto erano passati 2 mesi.

Mi sentivo rinato…come se mi avessero appena partorito.

Riuscivo a dormire, mangiavo regolarmente, ero stabile, non avevo più sbalzi d'umore, non avevo più quei richiami alla droga, ero tornato anche a piangere e a sognare…cosa che non facevo più da tanti anni.

Mi sentivo da dio. Iniziavo a credere nella potenzialità del programma. Poteva funzionare, anzi, stava funzionando anche su di me, quel caso ormai irrecuperabile. Non avete idea di come mi sentivo.

Christian - completamento del Narconon

Una sensazione incredibile chiamata speranza! Dopo 3 mesi mi ritrovo in classe a percorrere gli oggettivi e addestramenti che mi hanno totalmente portato in tempo presente, mi hanno reso sicuro di me stesso e soprattuto felice di quello che mi stava accadendo.

Gradualmente riacquisivo le emozioni e le abilita´ di vita che avevo completamente perso.

Mi sentivo determinato, disciplinato, riuscivo addirittura a concentrarmi e a portare i lavori a termine senza faticare, ero tornato produttivo.

In quei giorni realizzavo anche che gli amici veri e onesti non te li scegli, arrivano da soli e non puoi farne a meno. Nel mio caso al Narconon sono riuscito a farmi anche un migliore amico. Una persona con la testa sulle spalle, sicura di se´, con una comunicazione fluida micidiale e tanti buoni propositi per la vita futura, una persona vera che mi ha dato tantissimo e mi ha aiutato nei momenti peggiori, semplicemente parlando.

Ho fatto un altra grande conoscienza al Narconon, una persona fantastica, solare e allegra che anche nei momenti peggiori riusciva sempre a strapparti un sorriso. Poi al Narconon ho scoperto in me un´altra grande emozione, che credevo di aver cancellato del tutto da tempo. L´amore. Quello vero. Andando avanti con il programma iniziavo a conoscere il nuovo Christian che inconsciamente cambiava il suo comportamento, scopriva e aumentava la sua abilita´nell´aiutare il prossimo nella maniera migliore.

Finalmente posso dire di essermi completamente disintossicato, mi sentivo come nuovo, ho ripreso la mia vita in mano grazie al Programma Narconon Cé l´ho fatta.

Avete visto. Tutto e´possibile se lo vuoi.

Christian - completamento del Narconon

Un anno e mezzo piu' tardi sono piu' vivo che mai, ho un lavoro stabile, una famiglia che amo, ho dei piani futuri e finalmente sto creando la mia vita. Mi sono ripromesso di

aiutare altri ad avere le stesse vittorie che ho avuto io facendo questo programma, quindi spero che mentre leggi la mia storia, sia che tu stesso abbia bisogno di aiuto o che ne abbia bisogno uno a te caro, chiama il Narconon, non aspettare.

Christian C.

AUTORE

Jacky Buensoz

Jacky Buensoz from Switzerland is responsible for the services and the quality of the Narconon Europe . He is here to help the students of Narconon to become drug free. Feel free to contact him via Facebook if you need any help from him. Jacky Buensoz de la Suisse, il est responsable de la qualité et des services à Narconon Europe. Il est là pour aider les étudiants de Narconon à devenir libérés des drogues. Vous pouvez le joindre par Facebook si vous désirez une aide quelconque.

NARCONON EUROPE

PREVENZIONE ALLA DROGA E RECUPERO DALLA TOSSICODIPENDENZA